Certificato complementare macchinista treni merci (B2)

Corso CDF ANSFISA

Il Certificato complementare indica l’infrastruttura ferroviaria (linee e impianti) ed i locomotori sui quali il titolare è autorizzato a condurre i treni.

Il piano formativo è rivolto a privati cittadini e a tutto il personale dipendente di Impresa Ferroviaria titolari di Licenza Conduzione Treni che intendano professionalizzarsi per l’ottenimento del Certificato Complementare di Macchinista Treni Merci.

Obiettivo

Fare acquisire agli allievi le conoscenze e le competenze professionali previste dal D.Lgs 247/2010.

Requisiti di accesso

in base a quanto previsto dal D.Lgs 247/2010 e dal Decreto ANSF 8/2011, può partecipare al corso di formazione chi è in possesso dei seguenti requisiti:

  • Licenza Conduzione Treni;
  • Nel caso di Licenza emessa da uno Stato estero, conoscenza della lingua italiana secondo quanto stabilito dal D.M. MIT 26 giugno 2015 e D.M. MIT 4 luglio 2016.

Certificato di Avvenuta Formazione
Al termine del corso, all’allievo che ha rispettato la frequenza prevista dal programma e superato le previste Verifiche di apprendimento sarà rilasciato il “Certificato di Avvenuta Formazione”. In caso contrario sarà rilasciato un “attestato di frequenza”.
Si precisa che il “Certificato di avvenuta formazione” è requisito necessario per essere ammessi a sostenere l’esame teorico e pratico per l’ottenimento dell’Abilitazione (Certificato Complementare Macchinista locomotori di manovra – B2).
Per essere ammesso a sostenere tale esame è necessario che l’allievo, entro 6 mesi dalla data di emissione  del “Certificato di Avvenuta Formazione”, integri la formazione acquisita  presso il Centro di Formazione (CdF) con un percorso formativo specifico presso un’Impresa Ferroviaria (di seguito IF) e con un periodo di addestramento pratico nel contesto in cui dovrà operare presso detta IF.

Se sei interessato ai nostri servizi compila il seguente modulo, verrai ricontattato: